A volte si cambia parere. Il singolare caso di Rocco Casalino (portavoce M5S) prima sostenitore e poi oppositore del gioco

a-volte-si-cambia-parere-il-singolare-caso-di-rocco-casalino-portavoce-m5s-prima-sostenitore-e-poi-oppositore-del-gioco

A volte si cambia. E’ un leit motiv che spesso sentiamo come un vero e proprio “mantra”, ma qui siamo in presenza di un volo carpiato con giravolta mortale. Agimeg, portale del settore ha scoperto una “chicca” proprio su Rocco Casalino (ex personaggio del GF, oggi responsabile della comunicazione del Movimento), prima sostenitore del mondo del gioco, oggi fiero oppositore. E’ vero si può cambiare, però, talvolta, bisognerebbe ricordarsi che la coerenza è e deve essere sempre un valore fondamentale (ormai merce rara nella nostra società). Altrimenti tutto è possibile. E questo non è giusto, oltre che corretto. 

“I 6 miliardi che arrivano nelle casse dello Stato dal gioco sono una cifra molto importante. Anche coloro che vivono il gioco con distacco e diffidenza devono rendersi conto dell’importanza di questa cifra. Così anche i sindaci che vorrebbero limitare il gioco dovrebbero invece immaginare cosa succederebbe senza questi miliardi di entrate che arrivano dal gioco, vista la crisi in corso” – così nel 2009 dichiarava Rocco Casalino, oggi portavoce del Movimento 5 Stelle, nella trasmissione “Betting Blog” che conduceva su Betting Channel, canale tv di proprietà di un concessionario di gioco. In una puntata Casalino difese a spada tratta il gioco online, illustrandone le caratteristiche di sicurezza per il giocatore, delle barriere per il riciclaggio ed il vantaggio della tassazione. (fonte: Agimeg)