Approvati solo emendamenti del Decreto Dignità peggiorativi sul tema gioco

approvati-solo-emendamenti-del-decreto-dignita-peggiorativi-sul-tema-gioco

Sempre peggio verrebbe da dire. Incredibile ma vero, approvati solo emendamenti “peggiorativi” del Decreto Dignità, sul tema gioco. Il tutto presentato in pompa magna da Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, neppure fosse una vittoria sportiva. Fa riflettere, poi, come ci si sia concentrati sull’aumento delle sanzioni per chi farà pubblicità alle aziende del gioco sui diversi media. Aziende trattate da “delinquenti”, quando la leva della pubblicità è proprio lo strumento per distinguersi dagli operatori irregolari o peggio ancora illegali. 

“Vittoria di FdI: è stato approvato alla Camera l’emendamento al Decreto Dignità che aumenta dal 5% al 20% la quota derivante dalle sanzioni che deve essere destinata al contrasto del disturbo da gioco d’azzardo. Dalle parole ai fatti: un aiuto concreto per gli italiani”. E’ quanto dichiarato da Giorgia Meloni (FdI), a seguito dell’approvazione dell’emendamento al Decreto Dignità approvato ieri dall’aula alla Camera.