Berlusconi (FI) spiazza Salvini (Lega) con la “battutaccia” sui 5Stelle

berlusconi-fi-spiazza-salvini-lega-con-la-battutaccia-sui-5stelle

Alla fine ieri ha vinto Lui. Sì proprio Silvio Berlusconi, che, dopo aver fatto per alcuni minuti la “spalla” a Salvini, ha deciso, nel finale delle dichiarazioni del Cdx (al termine delle consultazioni al Quirinale), di metterci del “suo”, invitando i colleghi giornalisti a fare i “bravi” e a ricordare agli italiani qual è la differenza reale tra soggetti democratici (tipo Forza Italia) e chi, invece, sarebbe fuori dai processi di natura democratica (chiaramente riferendosi al M5S).

La “battutaccia” del Cav riporta alla casella zero la possibilità concreta di chiudere per un incarico o un pre-incarico istituzionale (Lega e Fratelli d’Italia, si racconta nelle stanze parlamentari, sarebbero furiosi per le intemperanze di Berlusconi).

Adesso il presidente Mattarella, dopo questo secondo giro, intende accelerare determinati processi, anche perché incombe anche la crisi siriana. D’altronde la massima carica istituzionale può fare tutto tranne che “melina”, o far finta di non vederla.

Il capo dello Stato ha in mano diverse ipotesi: un incarico esplorativo alla Maria Elisabetta Alberti Casellati (n.1 del Senato – in quota proprio a Forza Italia), un pre-incarico a Giancarlo Giorgetti (Lega) o, perfino, di lanciare immediatamente l’idea di un Esecutivo del Presidente.

Certamente cresce il peso del PD in questo braccio di forza tra CDX e M5S. Martina (segretario reggente del PD) ieri ha dimostrato però di saper costruire un costrutto politico e di saper mandare “messaggi” neppure tanto subliminali agli altri partiti. Guarda se alla fine i “perdenti” del PD dovessero diventare il perno di una chiusura felice per un possibile Esecutivo. 

Per la cronaca ieri in serata la Lega di Salvini si è “dissociata” dalla battutaccia del Cav. sui 5Stelle.