Blue Whale, il gioco iper violento su cui l’Unione Europea dovrebbe accendere i riflettori

blue-whale-il-gioco-iper-violento-su-cui-lunione-europea-dovrebbe-accendere-i-riflettori

Arriva dall’Unione Europea un importante “warning” su un nuovo gioco online (assolutamente negativo oltre che orribile in termini di messaggi di violenza veicolati), che sta spopolando nell’Europa dell’Est. Purtroppo si ipotizza che per un perverso effetto di emulazione possa propagarsi in tutta Europa ed arrivare in tempi brevi anche nel nostro Paese. Su questo il parlamentare Nuno Mele (PPE) ha presentato una interrogazione.  

In Commissione UE l’europarlamentare Nuno Melo (PPE) ha presentato una interrogazione sul gioco “Blue Whale” (“Balena blu”), una sfida online con 50 livelli crescenti di competizione. BW, incredibile a dirsi, è costruito sulla paura e minacce per guidare le persone (giocatori) al suicidio o a danneggiarsi.
“Morti sono stati registrati in Brasile e in Russia. Ci sono sospetti che il gioco sia già in corso in Ucraina, Romania, Spagna, Portogallo e Francia. Quali informazioni possiede la Commissione sull’argomento? Qual è la sua opinione? Dato il rischio che questo gioco rappresenta, cosa può fare l’Unione europea per proteggere i giovani europei?”, chiede Mele (eletto in Portogallo nella compagine CDS-Partito Popolare).