Di Battista (M5S) lancia la fatwa contro il mondo del gioco. In caso di Governo tasse alle stelle

di-battista-m5s-lancia-la-fatwa-contro-il-mondo-del-gioco-in-caso-di-governo-tasse-alle-stelle

“Se il Movimento 5 Stelle andrà al Governo dopo le elezioni del 4 marzo prossimo, alzeremo le tasse sul gioco d’azzardo perché è il vero cancro della società. Serviranno a coprire pensioni minime e reddito di cittadinanza”. E’ quanto ha dichiarato Alessandro Di Battista, deputato uscente del M5S (non si presenterà però alle prossime elezioni Politiche nazionali del 4 marzo), durante un’intervista rilasciata a Barbara D’Urso nel corso di “Domenica Live” su Canale 5.

Un monito (quello pentastellato), che pone in allarme la stragrande maggioranza degli operatori di un comparto molto articolato come quello del gioco pubblico, che, già, negli ultimi mesi, è bene ricordarlo, è stato obbligato a recepire un accordo Stato-Regioni, che di fatto mette in ginocchio il mercato delle slot. Un’ulteriore tassazione sul gioco porterebbe all’uscita di molte aziende del comparto, soprattutto straniere, che non troverebbero più l’Italia (pur essendo un mercato lecito e regolamentato dallo Stato) un territorio interessante dove poter operare. Questo effetto-domino causerebbe anche minori entrate per lo Stato e quindi un danno economico di difficile valutazione economica (ma certamente “pesante” per le casse pubbliche).