Di Maio (M5S) lancia l’idea senza senso di una tessera rilasciata dall’ASL per giocare

di-maio-m5s-lancia-lidea-senza-senso-di-una-tessera-rilasciata-dallasl-per-giocare

Per giocare il M5S, da sempre “paladino alla rovescia” delle tesi liberali nel Paese, lancia l’idea senza senso di una tessera rilasciata dall’ASL per evitare (dice il movimento politico ideato da Beppe Grillo) la diffusione della ludopatia. Se non fosse vero ci sarebbe da ridere, perché non si è mai visto che un utente medio debba chiedere ad una azienda sanitaria locale l’autorizzazione per decidere quanto, come e magari domani anche dove giocare. Neppure nei Soviet russi si era pensata una cosa del genere. Ma l’idea in esame arriva dal vice presidente della Camera, il deputato M5S Luigi Di Maio: Tra le proposte illustrate dal vice presidente della Camera, la creazione di una tessera rilasciata “dalla Asl per chi decide di giocare. La tessera consentirà di giocare ma non oltre una certa soglia di tempo e di denaro, perché se è vero che il gioco d’azzardo sta diventando una patologia, bisogna avere dei limiti”. 

Credo che si stia entrando pericolosamente in un approccio ideologico altamente negativo nei confronti dell’industria italiana del gioco e questo in un Paese liberale (se lo fosse) non dovrebbe mai succedere.