Diamo anche ai problemi, ove presenti, il giusto nome. Il rispetto è sempre importante

diamo-anche-ai-problemi-ove-presenti-il-giusto-nome-il-rispetto-e-sempre-importante

Ho letto questa notizia pubblicata sul portale del “Velino”, su una iniziativa locale (nella Bassa Val Cecina) legata al tema della ludopatia. Due annotazioni di buon senso: trovo molto poco bello che si mettano nomi tipo “Be Free”, che fanno pensare alle vacanze o a viaggi in luoghi esotici o a conti correnti senza costi. Perché se la ludopatia è un problema serio allora anche i termini devono avere senso. Be Free sinceramente non è assolutamente appropriato. Punto secondo: quello che emerge è che alla fine questi progetti riguardano soprattutto persone con più dipendenze, a conferma di una mia tesi personale, che il ludopatico presenta altre “dipendenze” collegate. E allora i fondi (spesso pubblici) per questa tipologia di patologia, sono realmente utilizzati con la migliore efficacia di azione? Inizio ad aver qualche dubbio in proposito. 

Lo sportello “Be Free”, aperto nel gennaio scorso dal Sert della Bassa Val di Cecina come punto d’ascolto e consulenza anche in versione “social” su alcol e droghe, allarga le proprie competenze al gioco d’azzardo patologico (Gap) e a tutte le dipendenze di tipo comportamentale. “Da alcuni anni, infatti, accanto allo scenario di uso di sostanze come droghe, psicofarmaci, alcol o tabacco – spiega Vincenzo Bonini, responsabile per la Bassa Val di Cecina del servizio di dipendenze patologiche dell’Azienda USL Toscana nord ovest – si va profilando la crescente diffusione delle cosiddette dipendenze “sine substantia” ovvero di problematiche che seppur diverse nelle manifestazioni cliniche, hanno in comune con la dipendenza da sostanze il comportamento compulsivo che produce effetti invalidanti. Fra queste, accanto a nuove forme di dipendenza come quella per il web, il gioco d’azzardo patologico è sicuramente la patologia in maggior espansione”. Lo sportello terrà conto anche di un altro fattore di rischio, internet.