E’ finita la pacchia per chi compie frodi nello sport

e-finita-la-pacchia-per-chi-compie-frodi-nello-sport

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo internazionale recante la “Convenzione del Consiglio d’Europa sulla manipolazione di competizioni sportive, fatta a Magglingen il 18 settembre 2014”.

La Convenzione mira a prevenire conflitti di interesse tra gli operatori delle scommesse sportive e gli organizzatori, incoraggiare le autorità di controllo delle scommesse sportive, a lottare contro la frode e le scommesse sportive illecite.

Il DDL identifica nell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli l’Autorità nazionale per la regolamentazione delle scommesse sportive. Viene, inoltre, introdotta una specifica disposizione in merito alla confisca dei beni che costituiscono il prodotto, il profitto o il prezzo del reato, nonché dei beni e degli strumenti informatici o telematici che servirono o furono destinati a commettere il reato.

Il provvedimento era già stato approvato in prima lettura nella scorsa legislatura dalla Camera dei Deputati e godrà, quindi, della procedura prevista dall’art. 107 del Regolamento di Montecitorio, che prevede un iterpiù veloce in sede di approvazione.