Endrizzi non si ferma più: dopo le slot adesso vuole mangiarsi anche le VLT. Il senatore 5Stelle ha una risposta su tutto

endrizzi-non-si-ferma-piu-dopo-le-slot-adesso-vuole-mangiarsi-anche-le-vlt-il-senatore-5stelle-ha-una-risposta-su-tutto

Giovanni Endrizzi è un parlamentare 5Stelle, diventato, a modo suo, un “personaggio”. Sul mondo dei giochi pontifica quotidianamente, neppure fosse il sottosegretario al MEF, Pier Paolo Baretta. Sa tutto lui, ha una risposta per tutto, vede ludopatia ovunque. La domanda nasce spontanea: ma vogliamo consigliarlo come consulente a qualche azienda del comparto? Perché ha una idea su tutto e chiaramente anche la soluzione. Una soluzione però drastica: trasformare l’Italia in una landa desolata. Forse il MEF è troppo poco, meglio proporlo al MISE per lo sviluppo economico del Paese. 

“Il governo sostiene che in questa che viene definita “manovrina” ha ridotto il numero delle slot machine. Una misura che era già contenuta nell’ultima legge di bilancio. Ma dove si va ad incidere? In un settore già in calo di gettito perché sopravanzato dalle vlt, da macchinette mangiasoldi di nuova generazione. Dove vengono inseriti molti più soldi che non nelle slot. Il Governo non interviene sulle ben più pericolose vlt. Si taglia solo qualche ramo secco”.

Lo ha detto il senatore del Movimento 5 Stelle (M5S) Giovanni Endrizzi nel suo intervento in Aula al Senato durante la discussione della Manovra a proposito degli interventi che riguardano il settore dei giochi. Inoltre – ha aggiunto “si va a incidere dove ci sono troppe macchinette e dove non rendono. E si dà in cambio al settore la possibilità di tenere aperte queste sale per più ore”. (fonte: IlVelino.it)