Fanelli (Monopoli): «Monitoraggio preventivo a campione sulle partite di Lega Pro»

fanelli-monopoli-monitoraggio-preventivo-a-campione-sulle-partite-di-lega-pro

Parola d’ordine: sempre più prevenzione (attraverso un monitoraggio coordinato con le Leghe) per contrastare il fenomeno del match fixing, che tanto sta colpendo il mondo del calcio in ogni angolo del mondo. Su questo tema Lega Pro è una delle leghe professionistiche più attente e “vigili”. 

«Con il protocollo d’intesa saranno rafforzati ulteriormente i meccanismi di contrasto al match fixing, sviluppando importanti sinergie tra i diversi sistemi di monitoraggio e controllo delle partite del campionato e della Coppa Italia della Lega Pro. Il monitoraggio preventivo sarà effettuato attraverso verifiche a campione sull’elenco mensile degli avvenimenti indicati dalla Lega Pro. In caso di rilevamento di flussi anomali che non comportano segnalazioni all’UISS, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli produrrà report con le informazioni di dettaglio sulla raccolta». Lo ha spiegato ad Agipronews Roberto Fanelli, Direttore per i giochi dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli in merito alla presentazione del protocollo d’intesa, assieme a Sportradar e alla Lega Pro, contro il match fixing oggi a Roma nella sede della Figc.

«I flussi di gioco che transitano nella rete ufficiale dell’Agenzia – ha proseguito Fanelli – sono ’tracciati’ e ’monitorati’ attraverso il totalizzatore nazionale. Sulla base di determinati ’alert’, l’Agenzia – analogamente a quanto avviene nell’ambito dell’UISS – invierà una apposita segnalazione alla Lega Pro circa eventuali anomalie delle dinamiche di gioco».
Tra gli obiettivi dell’accordo: favorire il rafforzamento delle attività di monitoraggio e la loro integrazione, tra il lavoro di rilevamento nazionale e internazionale; tracciare linee comuni di intervento con misure di prevenzione e contrasto sempre più stringenti contro la manipolazione delle competizioni. (fonte: Agipronews)