Gioco d’azzardo: la città di Bratislava sceglie la strada del proibizionismo

gioco-dazzardo-la-citta-di-bratislava-sceglie-la-strada-del-proibizionismo

L’ondata del proibizionismo nei confronti del settore dei giochi ha colpito anche la Slovacchia. Il consiglio comunale di Bratislava ha approvato un divieto totale per nuove sale per il gioco d’azzardo, con l’eccezione dei punti vendita di scommesse e lotterie. La direttiva entrerà in vigore a partire da maggio e prevede il divieto per i casinò e i locali con slot machines di continuare la propria attività dopo la scadenza della licenza attuale in edifici nei quali sono situati alberghi, pensioni, alloggi residenziali, bar e complessi progettati per il commercio, la cultura e lo spettacolo pubblico.

Il sindaco di Bratislava, Ivo Nesrovnal, è stato il principale “sponsor” nella capitale della lotta contro il gioco d’azzardo e uno dei maggiori sostenitori di una petizione popolare firmata da oltre 130 mila abitanti della città. A Bratislava sono in funzione attualmente 232 locali dove si può giocare d’azzardo, con oltre 2.700 slot e macchine di vari tipi. (fonte: BuongiornoSlovacchia)