Gli editori tedeschi chiesto al Governo di rivedere le limitazioni sulla pubblicità del gioco in tv

gli-editori-tedeschi-chiesto-al-governo-di-rivedere-le-limitazioni-sulla-pubblicita-del-gioco-in-tv

A gennaio scorso, i 16 Lander tedeschi hanno approvato un blocco della “pubblicità”sui giochi d’azzardo attraverso trasmissioni tradizionali e digitali dalle ore 6:00 alle 21:00. “Vaunet”, l’associazione tedesca di categoria degli editori, (rappresenta 150 aziende) ha chiesto di recente allo Stato la riformulazione del Trattatorelativo al gioco d’azzardo.

Vaunet ha dichiarato che le disposizioni del trattato sulla pubblicità del gioco d’azzardo rischiano di minare “gli sforzi regolamentati di canalizzazione del mercato”  se non controproducenti per le garanzie dei consumatori.

La pubblicità è la base di finanziamento per le emittenti private e uno strumento che guida i giochi legali nel mercato dei giochi, l’obiettivo normativo dei nostri stati federali”, hanno spiegato i vertici dell’associazione tedesca.

“Il trattato statale sul gioco offre l’opportunità alle emittenti private di generare nuove entrate pubblicitarie. Le restrizioni pubblicitarie previste non tengono sufficientemente conto dello sviluppo economico delle società di media in relazione ad altri tipi di media. Alla fine sono a spese degli investimenti in contenuti interessanti. Pertanto, facciamo appello agli Stati federali affinchè apportino nuovamente miglioramenti” – ha sottolineato il board di Vaunet. (fonte: PressGiochi)