Il betting sportivo a maggio vale 134 milioni di euro. L’86,6% del giocato torna nelle tasche dei clienti

il-betting-sportivo-a-maggio-vale-134-milioni-di-euro-l866-del-giocato-torna-nelle-tasche-dei-clienti

La spesa delle scommesse sportive a maggio 2019 ammonta a circa 134 milioni di euro, il 44,2% in più rispetto allo stesso mese del 2018. Nei primi cinque mesi, come risulta ad Agipronews dai dati degli operatori, il totale sale a 698,5 milioni di euro, con una crescita percentuale dell’11,7%. Il movimento netto delle scommesse, quindi il totale giocato, ammonta invece a circa 1 miliardo di euro. Agli scommettitori, dunque, sono tornati in vincite circa 866 milioni di euro.

Confermando, ancora una volta, che le vincite hanno superato l’86,6% rispetto al “giocato” globale da inizio anno. Un’ulteriore conferma che smentisce la “leggenda metropolitana” degli scommettitori distrutti dal gioco. Se l’86,6% (e forse anche più) torna nelle tasche dei clienti non vediamo sinceramente questa platea di “rovinati”, come vuole far passare la “vulgata” di una “certa” politica.