Il Catania dà un calcio al divieto del Decreto Dignità. Prosegue la sponsorizzazione con il mondo del gioco

il-catania-da-un-calcio-al-divieto-del-decreto-dignita-prosegue-la-sponsorizzazione-con-il-mondo-del-gioco

Nonostante sia stato confermato il blocco totale degli spot sul gioco d’azzardo, che da quest’anno scatta anche sulle sponsorizzazioni sportive (a partire dal prossimo 12 luglio), oltre a tutte le forme di comunicazione comprese citazioni visive ed acustiche e la sovraimpressione del nome, marchio, simboli, il Catania calcio (serie C) ha confermato, con tanto di comunicato il rapporto con un brand dell’industria del gioco.

Il Calcio Catania ha un accordo di sponsorizzazione con un operatore, concessionario di scommesse e main sponsor dello stesso club rossoazzurro, ma i contratti già stipulati in precedenza continueranno (secondo i vertici della realtà siciliana) ad avere validità anche nella prossima stagione.

Nel caso del Catania, nel 2016 l’intesa era stata perfezionata per ben 4 anni. Conseguentemente la società dell’Elefante ritiene che il contratto in essere non possa essere interrotto (almeno fino alla naturale scadenza: ovvero il 30 giugno 2020). Nella realtà questa scelta creerà non pochi problemi al club etneo, che potrebbe essere “multato”, a partire dal prossimo 12 luglio, quando tutte le norme restrittive inserite nel Decreto Dignità diventeranno obbligatorie sul territorio nazionale.