Il mercato italiano delle attività illegali vale 208 miliardi di euro

il-mercato-italiano-delle-attivita-illegali-vale-208-miliardi-di-euro

L‘economia sommersa e le attività illegali in Italia valgono 208 miliardi di euro, il 12,6% del Pil. E’ la stima dell’Istat per il 2015, che mostra una ‘brusca diminuzione’ dell’incidenza della cosiddetta ‘economia non osservata’ sul Pil.

In aumento nel triennio 2012-2014, sommerso economico e attività illegali sono scesi infatti di 0,5 punti percentuali sull’anno precedente, quando valevano il 13,1% del Pil e sfioravano 213 miliardi. In aumento i lavoratori in nero: 3.724.000 nel 2015, 57 mila in più dell’anno precedente. E anche le attività illegali: traffico di droga, prostituzione, scommesse abusive e contrabbando di sigarette generano un valore aggiunto di 15,8 miliardi di euro, 0,2 più del 2014.