Il numero dei ludopatici non appare nel testo, ma è presente nel titolo di Libero. Magia!

il-numero-dei-ludopatici-non-appare-nel-testo-ma-e-presente-nel-titolo-di-libero-magia

Secondo quanto riporta stamattina il quotidiano “Libero“, “sono 54.000 i lombardi affetti da dipendenze, in gran parte legate all’uso e abuso di droghe. Ma anche il numero dei cittadini ludopatici è in progressiva crescita. Sono alcuni dei numeri alla base della risoluzione approvata oggi a maggioranza dal Consiglio regionale lombardo per chiedere alla Giunta un’ulteriore attenzione per i Servizi multidisciplinari integrati (Smi)…Il documento, illustrato in aula dal consigliere Federico Lena (Lega Nord), chiede di “riconsiderare il sistema di accreditamento e di contrattualizzazione e il relativo incremento delle risorse stanziate con riferimento agli Smi” al fine di “assicurare ai cittadini lombardi la continuità assistenziale in modo omogeneo sul territorio e una presa in carico tempestiva“.

La cosa incredibile è che il numero dei “ludopatici” non appare nel testo ripreso da un take Adnkronos, non appare da nessuna parte e il testo che ho pubblicato è quello presente attualmente sul quotidiano “Libero”. Ma allora dov’è l’anomalia sotto il profilo informativo? Il numero dei ludopatici (circa 3 mila) appare solo nel titolo del pezzo “Lombardia: dipendenze, 54mila pazienti, 3mila in cura per gioco d’azzardo”.

La domanda sorge spontanea: ma come ha fatto il titolista (di solito il giornalista più “anziano” ed esperto della redazione) a mettere questa cifra sui ludopatici, se il numero in esame non appare nel lancio di agenzia ADN? Un “mistero nel mistero”…Che fa capire, comunque, che contro l’industria del gioco c’è un chiaro accanimento terapeutico, passatemi la provocazione. Siamo sui livelli di “Piove, Governo ladro!”. Mettere 3 mila o 20 mila ludopatici nel titolo eventualmente è la stessa cosa, tanto non c’è nessuno che verifica e alla fine sul gioco si può “sparare” qualsiasi cosa, anche numeri non riscontrabili. Complimenti per la gaffe! Come dice la sezione dove ho inserito questo post: Rassegnamoci, forse è meglio. 

Il senso di questo blog “ragionato” è proprio questo: essere uno strumento di riflessione sulle storture e mistificazioni, che sono tante e sempre in una direzione (ovvero contro l’industria del Gioco). Nongiochiamo.it è una “sentinella” dell’informazione dedicata all’industria del gioco. La ludopatia sicuramente esiste, ma se ne vogliamo parlare bisogna sedersi tutti (ovvero gli addetti ai lavori) attorno ad un tavolo con i numeri “veri”, non con numeretti sparati nel mucchio per conquistarsi il titolo (sbagliato come in questo caso) di giornata sul quotidiano (cartaceo o online) di turno. Questo non va bene.