In Italia c’è il divieto di pubblicità del gioco, ma domani il Debrecen (contro il Torino) mostrerà in tv (probabilmente) il marchio di un casinò online ungherese.

in-italia-ce-il-divieto-di-pubblicita-del-gioco-ma-domani-il-debrecen-contro-il-torino-mostrera-in-tv-probabilmente-il-marchio-di-un-casino-online-ungherese

La copertura televisiva di Debrecen-Torino diventa un caso. Al momento, a sorpresa, non è prevista infatti la diretta su Sky Sport, che aveva trasmesso la gara di andata del Moccagatta di Alessandria. In un primo momento la pay tv aveva collocato il match in programma domani alle 18.30 nel suo palinsesto, ma secondo quanto si apprende non c’è ancora l’accordo con il Debrecen per i diritti televisivi in Italia.

Ricordiamo che i diritti televisivi dei preliminari di Europa League vengono gestiti separatamente rispetto a quelli della fase a gironi e della fase a eliminazione diretta, che sono appannaggio di Sky per il triennio 2018-2021. I diritti tv dei preliminari restano in capo alle singole società che decidono in autonomia come gestirli.

Ma l’aspetto più interessante è sul tema del divieto di marchi del gioco come previsto dal Decreto Dignità (entrato in vigore lo scorso 14 luglio). Il main sponsor di maglia degli ungheresi del Debrecen è uno dei più importanti casinò online “magiari”, di proprietà del presidente del club impegnato domani sera (1° agosto) contro il Toro di Cairo. Ironia della sorte il presidente del club granata ha dovuto rimuovere un betting partner dal back della divisa perché azienda del settore betting, mentre domani il Debrecen, se la partita andrà in tv, potrà mostrare tranquillamente il suo logo senza che nessuno si opponga. E questo è il senso del Decreto Dignità: forte con i deboli, debole con i forti.