La Colombia apre al gioco online e attacca con forza i siti irregolari/illegali

la-colombia-apre-al-gioco-online-e-attacca-con-forza-i-siti-irregolari-illegali

La Colombia apre al gioco online lecito e regolamentato, e, nel contempo, vara una serie di norme per “colpire” i siti illegali, puntando a trasformare gli irregolari in “regolari”. Queste, in sintesi, le due novità principali per l’online colombiano, come riportato dal portale Agimeg.it. Anche la Colombia, pertanto, segue il “modello” italiano, dove, da tempo, il mercato dei giochi si muove appunto su questi due parametri: le attività devono essere lecite e regolamentare. Chi non segue queste regole è perché ha deciso di rimanere in un’area di attività “black”. Con tutti i rischi (penali) del caso. Un altro aspetto interessante è quello dei nuovi posti di lavoro (ben 3000) creati grazie alla creazione di un mercato regolamentato. 

Gioco online al via in Colombia. A fine giugno Coljuegos, ente regolatore per il settore, ha rilasciato la prima licenza alla Aquila Global Group, una società con base a Medellin. Previsti circa 3.000 nuovi posti di lavoro solo per il primo anno, un investimento di 4,4 milioni di euro e un portafoglio di un milioni di giocatori. Si tratta comunque di numeri destinati a crescere, visto che il governo conta di rilasciare presto altre licenze. Il mercato sarà intanto aperto a tutte le società in grado di rispettare i requisiti finanziari, tecnici e legali (tassazione netta al 15%) e mira a generare maggiori finanziamenti per i progetti di sanità pubblica. Al fine di condurre i giocatori verso i siti regolamentati, Coljuegos ha pubblicato una black list: già 300 i siti inseriti. La sfida della regolarizzazione del gioco online tuttavia passa per una lotta all’illegale che non è una passeggiata. (fonte: Agimeg.it)