La Federcalcio ucraina parla italiano. Il procuratore Baranca chiama Di Cintio nella Commissione Etica

la-federcalcio-ucraina-parla-italiano-il-procuratore-baranca-chiama-di-cintio-nella-commissione-etica

Nasce la Commissione Etica e di Fair Play della FFU, la Federcalcio ucraina, nata con l’obiettivo di predisporre le regole per combattere la corruzione e il match fixing presente a tutti i livelli nel mondo del calcio.

La Commissione è composta da vari professionisti provenienti da tutta Europa e nell’area legale ha scelto l’avvocato bergamasco Cesare Di Cintio per le esperienze positive già raggiunte al Parlamento europeo.

Il procuratore generale della FFU, Francesco Baranca

Cesare Di Cintio è uno dei dodici membri scelti dal manager italiano Francesco Baranca (nella foto sopra), oggi procuratore generale della FFU (già n.1 della Federbet), che, da tempo, si batte contro la piaga del calcioscommesse: “Ho scelto personaggi di spicco locali e stranieri – ha spiegato Baranca -. Tra questi anche l’avvocato Cesare Di Cintio con il quale ho avuto modo di collaborare in passato in quanto è un grande esperto in materia di contrasto al match fixing e del mondo giuridico in ambito sportivo. Inoltre è stato il primo a sostenere un metodo adatto alla prevenzione di questo fenomeno a tutela dei club e dei tesserati”. (fonte: Tuttomercatoweb)