La GDF a tutela e sostegno delle aziende sane del settore giochi.

la-gdf-a-tutela-e-sostegno-delle-aziende-sane-del-settore-giochi

“Il gioco illegale è un delle delle forme di illegalità in grado di mettere a dura prova la stabilità del sistema, non solo a livello domestico, ma anche in chiave transnazionale. L’azione di contrasto, che svolgono i reparti della nostra componente territoriale è funzionale non solo a recuperare il gettito, ma, anche e soprattutto, a tutelare le imprese sane”.

Lo ha dichiarato il comandante generale della Guardia di Finanza, Giorgio Toschi alla cerimonia per il 243esimo anniversario della Fondazione della Guardia di Finanza, svoltasi oggi presso L’Aquila.

Una dichiarazione importante, e per certi versi molto significativa, che sottolinea la costante attività di vigilanza/monitoraggio dei territori da parte della Guardia di Finanza, a tutela del comparto dei giochi, dove ci sono ancora molte attività che “fingono” (anche fisicamente) di essere lecite e regolari, per intercettare denaro che invece viene utilizzato in azioni di stampo malavitoso. L’intervento del comandante generale Toschi ha voluto proprio rimarcare l’importanza di sostenere il comparto del gioco lecito e regolamentato (da parte dello Stato).

Una dichiarazione che dovrebbe far riflettere molti addetti ai lavori e rappresentanti dei media, perché è una conferma della regolarità di tutte le attività nel settore dei giochi svolte in regime concessorio.