La liquidità condivisa è realtà. Accordo inter-europeo siglato a Roma

la-liquidita-condivisa-e-realta-accordo-inter-europeo-siglato-a-roma

La frontiera della “liquidità condivisa” sul mercato del poker online è realtà. L’accordo è stato siglato da Francia, Portogallo, Spagna e l’Italia, ed è anche importante, sotto il profilo del peso politico, che il tutto sia avvenuto nel nostro Paese. Seguiremo, nelle prossime settimane, lo sviluppo di questa novità rivolta agli appassionati del poker online. 

Le Autorità di regolazione del gioco online di Francia, Portogallo, Spagna e Italia hanno firmato, oggi nella Capitale, un accordo sulla liquidità condivisa nel poker online. L’ha annunciato l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) attraverso una nota.

“L’accordo mira ad incrementare la cooperazione e lo scambio di informazioni tra le Autorità al fine di consentire la condivisione della liquidità tra gli operatori di poker online titolari di concessione, a combattere il mercato illegale e le frodi, garantendo la protezione dei giocatori e il rispetto delle disposizioni in materia di antiriciclaggio. – si legge nella nota – Le modalità della concreta attuazione della condivisione della liquidità dipenderanno dai requisiti richiesti in ogni giurisdizione. Le autorità si impegnano a mettere in atto ogni sforzo necessario per consentire l’effettiva attuazione dell’accordo entro la fine dell’anno”.