L’AGCM vara le linee guida sui diritti audiovisivi sportivi 2021-2024

lagcm-vara-le-linee-guida-sui-diritti-audiovisivi-sportivi-2021-2024

L’Antitrust ha approvato le “linee guida” della Lega Serie A sulla commercializzazione dei “diritti audiovisivi sportivi” relativi alle stagioni 2021/2022 – 2022/2023 – 2023/2024 del Campionato di Serie A, Coppa Italia, Supercoppa, Campionato Primavera, Coppa Italia Primavera, Supercoppa Primavera.

In merito ai criteri individuati al fine di «preservare un equilibrio competitivo» l’AGCM osserva che «tali criteri devono portare alla predisposizione di pacchetti conformi ai principi di equità, trasparenza e non discriminazione, con specifico riferimento all’effettivo equilibrio tra i medesimi, specialmente in termini qualitativi e di appetibilità degli eventi». In particolare, «i pacchetti relativi ai diritti esclusivi dovrebbero essere predisposti in modo equilibrato in modo da favorire la competizione tra operatori, permettendo loro di proporre al pubblico gli eventi di maggiore interesse».

Non è specificato per il momento cosa succederà su un settore in forte espansione negli ultimi anni nei principali campionati europei: ovvero quello del “live streaming” permesso ai principali operatori di betting (con finestre web attivate sui portali ufficiali a fronte della registrazione come “utenti”).