LND si rafforza sul fronte della lotta al match fixing

lnd-si-rafforza-sul-fronte-della-lotta-al-match-fixing

La Lega Nazionale Dilettanti (LND) ha siglato un protocollo di collaborazione finalizzato a rafforzare le attività di monitoraggio e controllo, attraverso lo scambio di informazioni e dati, su tutte le partite del campionato di Serie D.

La Lega dei dilettanti prosegue nella lotta e nella prevenzione del match-fixing, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente l’azione di vigilanza e prevenzione a tutela dell’integrità e regolarità delle partite della Lnd, playoff e playout inclusi.

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), organo statale regolatore delle scommesse in ambito nazionale, e Sportradar AG, agenzia internazionale preposta al monitoraggio ufficiale di tutte le competizioni Uefa e Fifa, opereranno fianco a fianco, mettendo a fattor comune i dati e le informazioni acquisiti attraverso il monitoraggio dei mercati nazionali ed internazionali delle scommesse. Il Protocollo di collaborazione consente di sviluppare importanti sinergie nella lotta al match-fixing, aumentando e migliorando notevolmente la capacità di analisi dei flussi di betting, al fine di individuare le cd. situazioni anomale ricollegabili a possibili combine sportive.

Il direttore centrale Giochi dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Roberto Fanelli, sottolineando l’importanza di una stretta collaborazione tra tutti i soggetti impegnati nella lotta al match fixing, ha dichiarato: “L’Agenzia continua e aumenta il proprio impegno nella lotta alla manipolazione delle competizioni sportive. La possibilità di confrontare i risultati delle proprie analisi sui mercati internazionali, ci consente di approfondire lo studio di eventuali anomalie riscontrate ed è certamente in linea con quanto prescritto dalla Convenzione di Macolin riguardo alla necessità di sinergie per la lotta al match fixing, con il diretto coinvolgimento degli Enti organizzatori delle competizioni sportive”.