Lotti (min. Sport): «L’Italia è il Paese più avanzato nel contrasto al match fixing»

lotti-min-sport-litalia-e-il-paese-piu-avanzato-nel-contrasto-al-match-fixing

Il lavoro di prevenzione fatto dall’Italia sul match fixing «ci ha portati ad essere il Paese attualmente più avanzato nelle politiche in materia, tanto da essere coordinatori del progetto comunitario Anti match-fixing Formula, cofinanziato dalla Commissione Europea». Come riferisce Agipronews lo ha detto il ministro dello Sport Luca Lotti, nel corso dell’audizione in Commissione Antimafia. «L’obiettivo generale di questo progetto è sviluppare un modello pubblico-privato a livello europeo per la prevenzione del fenomeno del match-fixing, attraverso la selezione di buone pratiche europee e nazionali», ha spiegato. Il progetto «ha preso lo spunto dalle azioni in corso contro la corruzione nel mondo dello sport da parte degli attori italiani, con particolare riferimento all’Agenzia dei Monopoli di Stato e, fin dal 2011, agli operatori di scommesse, attraverso l’Unità informativa scommesse sportive». L’evento conclusivo del progetto, ha ricordato Lotti, «sarà ospitato dal Governo italiano, con una conferenza internazionale» in programma il 27 settembre a Roma.