M5S contesta Toti sulla moratoria alla legge regionale, ma il governatore è in sella da meno di due anni

m5s-contesta-toti-sulla-moratoria-alla-legge-regionale-ma-il-governatore-e-in-sella-da-meno-di-due-anni

Il Movimento 5 Stelle torna a parlare in Liguria del tema del gioco d’azzardo e della moratoria alla legge regionale voluta dalla giunta Toti (attuale governatore), ma non ricorda il “passato” di questa storia.
Ci uniamo a tutte le associazioni che combattono la ludopatia, – si legge nella nota – convinti della totale assurdità di una proroga che letteralmente regala altri sei mesi a chi ha avuto ben 5 anni di tempo per mettersi in regola – spiegano gli esponenti del gruppo regionale M5S – Noi siamo sempre stati e sempre saremo dalla parte degli esercenti che rispettano le regole. Ora è arrivato il momento per tutti di assumersi le proprie responsabilità, in primis per Toti, che strumentalizza a fini propagandistici ed elettorali una piaga sociale del nostro tempo come il gioco d’azzardo patologico che colpisce un milione di persone in Italia. Toti e la sua Giunta riconoscano l’errore e tornino al più presto sui propri passi. Con l’azzardo non si scherza”.
Con l’azzardo non si scherzerà, come affermano i pentastellati liguri, ma neppure con i numeri e con l’analisi storico-politica di un territorio (quello della regione Liguria). Ciò che il M5S contesta a Toti, ovvero il fatto di aver “regalato altri 6 mesi, per la moratoria in atto, pur avendo avuto a disposizione 5 anni”, è, di fatto, solo un pezzo della ipotetica verità. L’attuale governatore di centro-destra, infatti, è entrato in carica solo nel giugno 2015, quindi meno di due anni fa.

Toti ha “ereditato” questa situazione dalla precedente giunta di centro sinistra guidata dal DEM Claudio Burlando (tra l’altro alla guida della giunta regionale dal 2005 appunto al 2015). Quindi è normale che abbia concesso una moratoria su una questione delicata, dove non ha senso andare a tagliare per il semplice gusto di farlo, anche perché le ricadute economico-occupazionali sul territorio sarebbero devastanti. Quindi giusto che abbia concesso la “moratoria” di sei mesi. 

You can tell friends this post!: