Mattarella chiede “senso di responsabilità” ai partiti, ma molti si girano per non ascoltare

mattarella-chiede-senso-di-responsabilita-ai-partiti-ma-molti-si-girano-per-non-ascoltare

Bisogna tutti avere “senso di responsabilità” e pensare al bene generale dei cittadini. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella dal Quirinale. “Abbiamo ancora – e questo riguarda tutti – avremo sempre bisogno di questa attitudine: del senso di responsabilità di saper collocare al centro l’interesse generale del Paese e dei suoi cittadini“, ha sottolineato in un passaggio del suo discorso in occasione della cerimonia della giornata internazionale della donna.

Al momento non ci sembra che sia ben ravvisabile questo “senso di responsabilità”. Nel PD si è aperta una vera e propria “resa dei conti” dopo le dimissioni prima annunciate e poi formalizzate del segretario Matteo Renzi. Nella coalizione di centro-destra Salvini (Lega) è più interessato a “fagocitare” pezzi di Forza Italia che a fare il Governo con chicchessia. Il M5S è nel guado, perché, dopo aver fatto una campagna di comunicazione molto aggressiva, durante le ultime elezioni, è invisa a tutti (forse solo Salvini si turerebbe il naso per una possibile alleanza). Il presidente Mattarella ha detto una cosa assolutamente corretta e di buon senso, purtroppo quest’ultimo manca proprio nei due rami del prossimo Parlamento.