Mattarella “mattatore” nella notte. Si spinge per soluzione Tremonti-Premier.

mattarella-mattatore-nella-notte-si-spinge-per-soluzione-tremonti-premier

Rebus Governo. Nella notte milanese, concitate telefonate tra il Quirinale e l’asse Giallo-Verde, che sta cercando di superare le contraddizioni (comunque presenti nei due schieramenti), di far “felice” (ove possibile) il presidente Sergio Mattarella e provare a non far innervosire troppo sia Forza Italia, sia il PD, ex partito di maggioranza.

Ed ecco che nella notte spunta (vedremo se confermato poi dalla fredda cronaca di oggi pomeriggio) il nome di Giulio Tremonti (ex uomo di governo negli esecutivi di Berlusconi), garante sia per Carroccio che per Forza Italia, fuori dagli intrighi di governo da abbastanza tempo per non turbare troppo neanche al Movimento 5 Stelle.

Se non presidente del Consiglio, Tremonti viene indicato come possibile ministro dell’Economia (MEF), la vetrina più importante da mostrare all’Europa. Chi esce rafforzato comunque in tutta questa situazione kafkiana è il presidente della Repubblica, perché ha dimostrato di essere super parter, di saper colloquiare con tutti i partiti, oltre che con l’Europa (che ci tiene nel mirino), e di non essere quel semplice “notaio”, che forse molti si sarebbero aspettati post elezioni del 4 marzo.