Pavelko (FFU) lancia l’offensiva al match fixing in Ucraina

pavelko-ffu-lancia-loffensiva-al-match-fixing-in-ucraina

Vogliamo pulire definitivamente il calcio ucraino dal match fixing“. Con queste parole Andriy Pavelko (nella foto sotto), Presidente della Federcalcio Ucraina (FFU) ha aperto oggi a Kiev (presso l’auditorium federale) i lavori del Forum FFU sul match fixing (frode sportiva). Vi parteciperanno (l’evento termina domani pomeriggio) diversi responsabili dell’area Integrity delle diverse federazioni dell’Est e Nord Europa.

Una immagine tratta dal web del presidente della FFU, Andriy Pavelko

Il n.1 della realtà ucraina ha posto l’attenzione sulla nascita del progetto della “Commissione Etica” federale affidata, oltre un anno e mezzo fa, a Francesco Baranca (nella foto sotto), avvocato italiano ed esperto di tematiche collegate alla corruzione nel mondo del calcio.

Una immagine tratta dal web di Francesco Baranca – DG Federbet

Pavelko ha confermato la fiducia al presidente Baranca, che, nel maggio scorso, a pochi giorni dalla finale di Champions league 2018 (26 maggio allo stadio Olimpico di Kiev), ha lanciato, in collaborazione con la magistratura e le forze dell’ordine (impegnate in un grande lavoro di monitoring ed intelligence) la più importante operazione di contrasto alla corruzione nella storia del calcio ucraino.

Pavelko ha sottolineato anche di essere, come Federazione, soltanto all’inizio di un grande progetto anti-corruzione, per debellare questa piaga endemica nel Paese.