Pazzie dal mondo: chi scommette allo stadio in Bangladesh verrà punito sul posto

pazzie-dal-mondo-chi-scommette-allo-stadio-in-bangladesh-verra-punito-sul-posto

Quando parlo di “proibizionismo” (collegato al mondo del gioco) penso sempre che non ci sia un limite a questa aberrazione. Navigando in Rete ho individuato questa notizia, che arriva dal Bangladesh e che ha dell’incredibile: stazioni “mobili”, con giudici pronti a sanzionare sul posto (negli stadi di cricket) gli spettatori solo perché “giocatori”. Può sembrare una fake news e invece è tutto vero. Le scommesse nello specifico vengono sanzionate perché considerate elementi di disturbo della quiete pubblica. 

Un tribunale mobile, che si insedierà direttamente negli stadi del cricket, per condannare sul posto gli spettatori sorpresi a scommettere sulle partite. Succede in Bangladesh, il tribunale mobile sarà tenuto a battesimo in occasione della Tri-Nation Series (che prenderà il via il 13 gennaio) a cui parteciperanno anche le nazionali di Sri Lanka e Zimbabwe. La decisione di ricorrere a una simile misura è stata presa dopo  che ben 80 spettatori sono stati sorpresi a scommettere via cellulare durate la Twenty20 Premier League, ma in questo caso non c’entrano i timori riguardo al match fixing. “Le scommesse verranno considerate alla stregua del disturbo alla quiete pubblica” ha spiegato Nizamuddin Chowdhury, presidente della Bangladesh Cricket Board. “Chi verrà sorpreso a scommettere verrà fermato e giudicato immediatamente nello stadio”.