Per il M5S il Governo che cerca di normalizzare il settore dei Giochi è un topo d’appartamento

per-il-m5s-il-governo-che-cerca-di-normalizzare-il-settore-dei-giochi-e-un-topo-dappartamento

Torna, post chiusura delle Camere, il duo pentastellato Mantero-Endrizzi (nella foto in primo piano). Con una dichiarazione all’ANSA dai toni un po’ troppo accesi per i miei gusti, hanno dichiarato che l’intervento di riordino del settore del gioco, auspicato da tutti i soggetti coinvolti, l’esecutivo Gentiloni avrebbe messo in atto un’operazione da “topi d’appartamento estivi”. Lo stesso starebbe tentando secondo Mantero e Endrizzi un “blitz d’agosto” per sottrarre risorse ai cittadini (quali poi non è dato sapere). Il M5S ha martellato questo governo accusandolo di non voler risolvere il problema, adesso per la sua attività assomiglierebbe a quelli dei “topi di appartamento estivi”. Al di là della mancanza di coerenza, qui è morto proprio lo stile politico, per non parlare dell’educazione. Virtù mai scoperta da alcuni soggetti. 

Gioco d’azzardo: M5S, governo tenta blitz d’agosto, vergogna 
(ANSA)  – “Il governo come i topi d’appartamento estivi tenta il blitz d’agosto per sottrarre risorse ai cittadini, limitare il potere di Regioni e Comuni e favorire le solite lobby. Oggi al secondo punto della Conferenza Unificata Stato-Regioni convocata per le ore 14 ha inserito il tema del riordino del settore del gioco d’azzardo”. Lo denunciano i parlamentari del MoVimento 5 Stelle Giovanni Endrizzi, Matteo Mantero. “Un blitz d’agosto che confidiamo trovera’ il muro di diverse Regioni e raccogliera’ nuovamente le proteste dei Comuni che hanno varato ottimi regolamenti per tutelare la salute dei cittadini”, continuano gli esponenti del MoVimento 5 Stelle. “Invece di favorire un dibattito aperto e alla luce del sole come Regioni, Comuni e associazioni no-slot chiedono da mesi il governo continua a tentare i blitz. E’ una vergogna”, concludono Endrizzi e Mantero