Presa Diretta lancia stasera il report “Vizio di Stato”. Ma il servizio pubblico dove è finito nel nostro Paese?

presa-diretta-lancia-stasera-il-report-vizio-di-stato-ma-il-servizio-pubblico-dove-e-finito-nel-nostro-paese

Con il comunicato che pubblichiamo “Presa Diretta” (programma RAI3 condotto dal collega Riccardo Iacona – nella foto in primo piano) annuncia per stasera (a partire dalle ore 21.45) uno speciale sul mondo del gioco. Peccato però che già nel titolo (“Vizio di Stato“) ci siano le premesse per una informazione solo in una direzione: ovvero (purtroppo) quella “proibizionista”. Aspettiamo di vederlo nella sua completezza (il servizio giornalistico per intenderci), ma già nel testo del comunicato non si parla mai di un confronto con le aziende del settore. E questo è totalmente sbagliato, perché correttezza vorrebbe che ci fosse pari spazio e voce per tutti i soggetti del comparto (in una ottica di reciprocità). Giusto parlare o raccontare storie di persone che la pensano in modo diverso, ma è altrettanto giusto dare spazio ai concessionari, agli operatori del settore e a tutti coloro che lavorano seriamente nel settore seguendo assolutamente le regole (e sono la stragrande maggioranza).

Speriamo di sbagliarci, ma se questo è il contenuto del comunicato difficilmente vedremo spazi paritari a disposizione dei soggetti interessati. 

Il comunicato di “Presa Diretta” pubblicato sul sito della RAI:

Italiani, popolo di giocatori. Siamo quelli che giocano di più in tutta Europa, 1 milione e mezzo sono i giocatori a rischio. Slotmachine, gratta e vinci, lotto e lotterie, scommesse sportive, bingo. Ma chi ci guadagna davvero?

Con l’inchiesta Vizio di stato” in onda lunedì 30 settembre, alle 21.45 su Rai 3, PresaDiretta entra nel mondo del gioco d’azzardo legale. Un giro di affari  da 107 miliardi di euro all’anno e lo Stato ne mette in tasca 10,3.  E quanto resta invece, nelle tasche dei giocatori?

Quali sono i costi per lo Stato della ludopatia? A PresaDiretta l’allarme dei medici che denunciano un fenomeno in crescita costante, una vera e propria epidemia non raccontata. Come fronteggiarla?

PresaDiretta ha fatto un viaggio nel mondo del gioco, non solo in Italia ma anche in Francia e a Malta. Il boom dei guadagni, gli algoritmi che decidono chi vince e chi perde, le inchieste della magistratura e le infiltrazioni mafiose nel business del gioco d’azzardo. E infine le storie esemplari di chi ha sconfitto la patologia e si batte per un gioco misurato e consapevole.

Nello Studio di PresaDiretta gli ospiti di Riccardo Iacona: il dottor Onofrio Casciani e la sua equipe che formano gli operatori sanitari ad affrontare la ludopatia. Simona Neri, sindaco toscano che da anni gira l’Italia per informare sui rischi del gioco patologico. Filippo Torrigiani, consulente della Commissione Parlamentare Antimafia che ha realizzato il report sui legami tra criminalità organizzata e gioco d’azzardo.

I cittadini di Tor Pignattara a Roma, che hanno impedito l’apertura di una Sala Giochi h24 nel loro quartiere.

E poi l’appuntamento con “Futuro Presente”,  le inchieste dedicate al mondo che verrà, con OSLO SENZA AUTO. Oslo, la prima città al mondo che ha deciso di liberarsi del tutto dalle auto. Come si fa a ridisegnare radicalmente una capitale e trasformarla in una città a emissioni zero?

“VIZIO DI STATO” e “OSLO SENZA AUTO” Sono un racconto di Riccardo Iacona con Raffaella Pusceddu, Andrea Vignali, Alessandro Macina, Fabrizio Lazzaretti, a cura di Raffaele Marco Della Monica.

 

1 COMMENTO

  • Giovanni Carboni
    Reply Now

    Da quello che leggo, il giornalista si è messo al servizio di una tesi e di una parte. Giudizio negativo