Razzante (AIRA): Il Decreto Dignità sul tema del gioco viola l’art.41 della Costituzione

razzante-aira-il-decreto-dignita-sul-tema-del-gioco-viola-lart-41-della-costituzione

“Le infiltrazioni della mafia sono anche nel settore legale. Ricordiamo che il gioco d’azzardo in Italia è legale. L’incertezza legislativa storica ha portato a una serie di proposte come il testo unico regolamentare ma non ha mai avuto seguito. Se si impone a un’impresa di non fare pubblicità si va contro l’articolo 41 della Costituzione. La legislazione in Italia in materia di antiriciclaggio è tra i migliori al mondo, tuttavia, il gioco online ha molte criticità, come nel caso di utilizzo di criptovalute”. Così afferma Ranieri Razzante (AIRA antiriciclaggio), durante l’Assemblea pubblica di Sistema Gioco Italia che si è tenuta ieri a Roma presso la Confindustria.

Nello specifico ecco il testo dell’art.41 della Carta Costituzionale:

  • Articolo 41. Non può svolgersi in contrasto con l’utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana. La legge determina i programmi e i controlli opportuni perché l’attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali.