Risso (FIT): Soddisfatti per proroga licenze. Da questo gioco al massacro non uscirebbe nessun vincitore

risso-fit-soddisfatti-per-proroga-licenze-da-questo-gioco-al-massacro-non-uscirebbe-nessun-vincitore

La decisione della Regione Liguria, guidata dalla giunta di centro-destra di Giovanni Toti, di prorogare le licenze di gioco raggiungerà un triplice obiettivo: non generare la perdita di migliaia di posti di lavoro, istituire tavoli di confronto e creare un importante “precedente” anche per altri enti locali presenti sul territorio nazionale. 

“Siamo soddisfatti della decisione presa dalla Regione Liguria di prorogare le licenze di gioco. Si tratta infatti di un’apertura importante, dopo anni di vessazioni senza logica, che speriamo rappresenti un esempio per tutto il Paese – ha dichiarato ad Agimeg Giovanni Risso, presidente della FIT (Federtabaccai) -. Il settore dei giochi è infatti trattato da troppo tempo come il male del secolo, senza tenere conto che invece sono proprio i negozi, come i tabaccai, la vera prima linea per combattere illegalità e ludopatia. Il proibizionismo che era stato scelto di attuare in Liguria avrebbe ridato vitalità alla criminalità organizzata, che avrebbe sicuramente approfittato dei vuoti lasciati dai negozi regolari. Inoltre, sempre a causa di questi giri di vite, si mettono per strada migliaia di famiglie a causa della perdita dei posti di lavoro. Insomma da questo gioco al massacro non uscirebbe nessun vincitore, se non ancora più ludopatie, ancora più criminalità, ancora più disoccupazione. Questa proroga – ha concluso Risso – ci permetterà di istituire dei tavoli di confronto dove le tante variabili interessate potranno cercare una soluzione condivisa per far sì che si tutelino tutti gli interessi”.