Salvini parla da Premier e da leader del Cdx. Apre ai M5S chiedendo di smussare gli angoli.

salvini-parla-da-premier-e-da-leader-del-cdx-apre-ai-m5s-chiedendo-di-smussare-gli-angoli

Matteo Salvini segretario della Lega è appena uscito dalle consultazioni con il presidente Mattarella. Queste le sue dichiarazioni: “Rispetto a chi ha detto dei No, noi al presidente (Mattarella, nda) abbiamo portato dei Sì. Certamente diciamo No a governi a tempo, raccogliticci o improvvisati. Sì, invece, a governo che duri 5 anni e nell’interesse nazionale, con l’occhio rivolto all’Europa. Più che i posti o i ruoli istituzionali ci interessano le persone e i programmi. Continuerò a parlare e ad incontrare tutti. La posizione del centrodestra è unitaria e andremo in Parlamento solo se avremo dei numeri certi. Ci piacerebbe che questo Paese fosse governato per 5 anni e faremo di tutto perché ciò accada. Bisogna però smussare gli angoli, che molti, al momento, non vogliono smussare.  Se ciascuno pensa agli interessi di partito il governo non nascerà mai. Speriamo che non si arrivi all’ipotesi di nuove elezioni. Ovviamente partiremo da chi ha vinto le elezioni, dai numeri e dai 5Stelle, perché non ci vuole uno “scienziato” per capire che, per far nascere un Esecutivo, bisogna mettere insieme certi elementi numerici (usando il metodo delle presidenze dei due rami del Parlamento). Tra le priorità del prossimo Esecutivo: tasse, lavoro, immigrazione e disabilità.