Scommesse sportive: in agosto 22 milioni per l’Erario

scommesse-sportive-in-agosto-22-milioni-per-lerario

Il settore del gioco pubblico, lecito e regolamentato, continua ad essere un comparto importante nel settore dell’entertainment, ma anche un canale importante per le casse dello Stato, come emerge dai dati delle scommesse sportive (relative al mese di agosto). 

Per ogni 10 euro puntati ad agosto nel circuito “autorizzato” italiano delle scommesse, oltre 8,5 sono tornati in vincita ai giocatori: il pay out per le scommesse sportive nell’ultimo mese, secondo una stima Agipronews su dati degli operatori, è stato di 651,2 milioni di euro, l’85,4% del volume di gioco complessivo. Per il canale fisico le vincite sono state da oltre 212,7 milioni di euro (77,6% delle giocate), mentre per l’online le scommesse centrate hanno restituito ai giocatori 483,4 milioni (l’89,8%). Per l’erario l’ultimo mese si chiude con incassi da 22 milioni, calcolati con un prelievo del 18% sul margine per le scommesse in agenzia e del 22% per l’online. Da inizio anno le tasse versate sono di 190 milioni di euro.