Scozia, Paese “liberal” per gli appassionati del gioco

scozia-paese-liberal-per-gli-appassionati-del-gioco

Finalmente in Europa un territorio, dove “giocare”, scommettere e divertirsi (senza chiaramente mai sfociare in forme patologiche di gioco) non è una colpa. Il Regno Unito, nonostante i tentativi del partito Labour di “restringere” le maglie del gambling, si conferma ancora una volta una delle nazioni più “liberal” nell’approccio verso il gioco. 

La Scozia infatti è la capitale del gioco d’azzardo nel Regno Unito. Emerge da una recente ricerca condotta dalla UK Gambling Commission, dalla quale risulta che il 68% degli scozzesi – i due terzi della popolazione – ha puntato almeno una volta negli ultimi 12 mesi, contro una percentuale del 52% dell’Inghilterra (uno su due). La ricerca ha inoltre evidenziato che sempre in Scozia vi è la maggiore percentuale di giocatori delle Fobt, i terminali di scommessa a quota fissa ritenuti la principale causa di dipendenza da gioco nel Regno Unito. (fonte: Agimeg.it)