Siamo di nuovo nello stallo alla messicana…Non si vede luce

siamo-di-nuovo-nello-stallo-alla-messicananon-si-vede-luce

Si punzecchiano, aprono l’uno all’altro (o fingono di farlo), poi chiudono, successivamente litigano, ma, alla fine, il nuovo Governo non vede mai l’inizio. Un aspetto quest’ultimo che non mette in grande spolvero l’attuale classe parlamentare/politica. E domani c’è la direzione del PD, che potrebbe creare ulteriori strappi a livello istituzionale. 

“Sono umilmente a disposizione da oggi pomeriggio, quando e dove si vuole, con chi si vuole, in diretta o non in diretta, a sederci attorno a un tavolo con il M5S – dice Salvini – partendo dalla riforma delle pensioni, del lavoro, del sistema fiscale, del sistema giudiziario, del sistema scolastico, punto per punti, senza professoroni, per decidere come si fanno queste riforme”.

Farò tutto il possibile fino all’ ultimo minuto per dare un Governo che duri cinque anni agli italiani, per occuparci dell’emergenza del Paese che è il lavoro“, ha detto Salvini. “Mi farò portatore nei prossimi giorni di trattative a Roma della diffusione della ‘margherita Itala’, perché è la più resistente, vince chi è più resistente, datemi tante ‘margherite Itale’, così vediamo di mettere in piedi questo Governo, che è un parto” ha aggiunto Salvini stamani a Genova in visita a Euroflora.

“Noi siamo disponibili a prendere l’attuale legge elettorale e a mettere un premio di maggioranza che garantisca a chi prende un voto in più di governare, non vogliamo perdere due anni di tempo, l’unica modifica possibile è prendere questa legge elettorale aggiungendoci due righe sul premio di maggioranza” – ha concluso il segretario della Lega.