Sponsor del betting vietati in serie A. Come volevasi dimostrare (II parte)

sponsor-del-betting-vietati-in-serie-a-come-volevasi-dimostrare-ii-parte

Da oggi quindi tre marchi del betting (tutti di profilo internazionale) dovrebbero scomparire nel nulla. Nella realtà non è detto che ciò avvenga, perché tante sono le interpretazioni che possono portare a ragionamenti di “buon senso” nella direzione opposta. Attualmente i contratti di sponsorizzazione, per esempio, hanno una parte preponderante che finisce sui led/rotor pubblicitari a bordo campo e questo non lo si può occultare.

Queste forme di esposizione sono più a carattere pubblicitario, che sponsorizzativo, pur facendo parte di norme all’interno di contratti giuridicamente stipulati come “sponsorizzazioni”. Quindi c’è una parte ibrida che rientrerebbe ancora nelle forme di esposizione pubblicitaria valide almeno fino al termine di giugno 2019. C’è, poi, da sottolineare che la stragrande maggioranza di questi contratti (a carattere annuale) è stato stipulato prima che il Decreto Dignità venisse convertito in legge.

Come si fa, infatti, a “spezzare” un contratto di sponsorizzazione, che segue la stagione sportiva (quindi dovrebbe naturalmente terminare a giugno dell’anno successivo), alla data del 1° di gennaio? E’ un errore tecnico, anche grossolano, che conferma l’assoluta mancanza di conoscenza del mondo dello sport da parte dei tecnici del MISE/Min.Lavoro, che hanno “suggerito” (sbagliando) al ministro Luigi Di Maio questa norma. E’ una violazione dei diritti/doveri contrattuali da parte dei soggetti coinvolti (lo sponsor e lo sponsee) che erano assolutamente in buona fede al momento della stipula del contratto. Perché oggi uno sponsor dovrebbe rinunciare ai suoi “diritti” stabiliti legalmente in un’architettura di contratto, perché è stata fissata dal legislatore una norma “tecnicamente” sbagliata. Non è difficile immaginare, pertanto, i danni economici anche ingenti che questo provvedimento legislativo creerà per il mondo del calcio. E, più in generale, anche in altri mondi sportivi (basket, volley, rugby, motori, ecc.).