Tommasi (AIC) sul match fixing nel calcio chiede maggiore controllo

tommasi-aic-sul-match-fixing-nel-calcio-chiede-maggiore-controllo

“La poca visibilità dei campionati minori rispetto a quelli di primo piano indebolisce il sistema, la minore controllabilità mediatica è una ferita aperta ed espone a rischi”. Così Damiano Tommasi (numero uno dell’Ass. italiana calciatori) ad Agipronews, a margine del convegno “Anti Match Fixing Formula“, ribadisce il suo no alle scommesse su tornei disputati da minori e su quelli di seconda fascia come la Serie C. Sulle iniziative che l’Aic porta avanti per contrastare il match fixing, Tommasi ha spiegato che “ogni anno illustriamo la normativa a tutti gli atleti, soprattutto stranieri, e ai loro familiari. Purtroppo sul tema si va a ondate emozionali, quando qualcosa di particolarmente sospetto viene alla luce. Questo però non basta per mantenere l’allerta”.