Tutti con le bandiere al Colle, cristallizzati sulle rispettive posizioni. Avanza l’ipotesi Terzo Uomo.

tutti-con-le-bandiere-al-colle-cristallizzati-sulle-rispettive-posizioni-avanza-lipotesi-terzo-uomo

Proseguono le consultazioni al Colle dei partiti, ma nessuno apre per un’idea di nuovo esecutivo. Ma le scadenze tecniche (come martedì prossimo per quanto riguarda il DEF) possono accelerare determinate dinamiche a livello parlamentare. Ecco che, in certi ambienti, si parla sempre più della cosiddetta terza via: ovvero il Governo affidato ad una persona di garanzia, che possa piacere a tutti gli schieramenti. In casa Lega e M5S non “dispiacerebbe”, per esempio, la figura di Carlo Cottarelli, già utilizzato nel governo Renzi a Palazzo Chigi, per l’individuazione di una serie di spese pubbliche da tagliare. Poi, nell’estate del 2014, il commissario alla spending review fu scaricato dallo stesso Renzi, che non sopportava troppo il suo interventismo e gli sfoghi mediatici.

Carlo Cottarelli è un economista italiano (nato a Cremona) e dirige l’Osservatorio sui Conti Pubblici dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Per il secondo semestre dell’anno accademico 2017-18 sarà Visiting Professor presso l’Università Bocconi di Milano.