Via libera al Senato al DL Dignità (putroppo!)

via-libera-al-senato-al-dl-dignita-putroppo

Via libera definitivo dell’Aula del Senato al decreto dignità con 155 sì, 125 no e 1 astenuto. Il decreto completa così la conversione in legge.

“E’ stato approvato dopo decine di anni il primo decreto non scritto da potentati economici e lobby. E’ il primo decreto dopo tanti anni che mette al centro il cittadino, mette al centro gli imprenditori e i giovani precari. Finalmente i cittadini segnano un punto. Cittadini ‘uno’, sistema ‘zero'”. Così Luigi Di Maio ha commentato l’approvazione del Decreto Dignità in Senato.

Tra gli obiettivi del governo gialloverde lotta al precariato e al gioco (divieto pubblicità, tranne per i contratti in essere, e sponsorizzazioni dal 1° gennaio 2019 con multe fino al 20% del valore del contratto, partendo da non meno di 50 mila euro).