Vita una ne pensa e cento ne fa…Purtroppo sempre nel filone del “proibizionismo” spinto

vita-una-ne-pensa-e-cento-ne-fapurtroppo-sempre-nel-filone-del-proibizionismo-spinto
Lo scorso 31 luglio il mensile “Vita”, da sempre in prima linea contro il mercato del gioco legale e regolamentato, ha lanciato una singolare ed ennesima campagna “contro”. Sta invitando infatti i sindaci dei comuni italiani (circa 8 mila) ad inviare questa richiesta di accesso agli atti – spedendo il tutto all’Agenzia delle Dogane e Monopoli. La richiesta di accesso è quella ai dati del database di ADM. La tesi di “Vita” è semplice: vogliono il dato puntuale, comune per comune, bar per bar, del movimento del gioco. Non è sufficiente avere quello globale di oltre 90 miliardi di euro. Sempre secondo il periodico di riferimento del Terzo Settore italiano, poter accedere al dato “puntuale” dovrebbe risvegliare chissà quali coscienze. Stiamo chiaramente entrando in una deriva molto pericolosa, quella della “caccia alle Streghe”, per non dire peggio, perché ormai gli operatori del settore sono trattati come rovina famiglie o untori, creatori del male in tutte le sue forme. Una visione demoniaca del gioco che come “liberale” non posso proprio accettare. A settembre “NonGiochiamo” vuole lanciare una contro-campagna. Vediamo se una idea che ho già in testa sarà sposata con lo stesso vigore dai vertici di “Vita”. Vediamo!

Su questa richiesta di accesso agli atti, l’unico commento serio è: No Comment.

Richiesta per l’accesso agli atti

«Spedire a:

monopoli.giochi@pec.it; @aams.it; monopoli.ufficiovicedirettore@pec.aams.it; monopoli.apparecchi@pec.aams.it; monopoli.comunicazione@aams.it; monopoli.comunicazione@pec.aams.it;

OGGETTO: Istanza di accesso generalizzato (Foia) –rendiconto dei dati sulla raccolta monetaria per tipologia di gioco, suddivisi per provincia, per l’anno 2015 e 2016

Alla cortese attenzione della Vice direzione Generale – Area Monopoli e dei competenti uffici interni, Piazza Mastai, 11 – 00153 ROMA

La/Il sottoscritta/o XYZ

nat/oa a … il …,residente a … in qualità di Sindaco/Assessore/Consigliere Comunale etc

CHIEDE

ai sensi dell’art. 5 comma 2 del D. Lgs 33/2013, come modificato dal D. Lgs 97/2016 l’accesso e l’invio di copia elettronica dei seguenti documenti:

1) La dichiarazione e il rendiconto dei dati sulla raccolta monetaria per tipologia di gioco per l’anno 2015 e 2016 relativamente al proprio comune e alla propria provincia.

2) per ciascuna tipologia, chiede inontre l’ammontare: a) della quota trattenuta che va ai concessionari; b) della quota trattenuta che va all’Erario;

3) raccolta monetaria relativa al Comune di … e alla Provincia di…;

5) stessa richiesta per il gioco on line: a) suddivisione per tipologia; b) dati raccolta su provincia e comune.

Si prega di oscurare ogni dato personale ulteriore rispetto ainominativi (e.g. indirizzi, recapiti telefonici, estremi bancari) in quanto non oggetto della richiesta.

Inoltre, qualora si ritenga che alcune informazioni ricadano nell’ambito di applicazione dei limiti definiti dall’art. 5-bis, si prega di oscurare tali sezioni (motivando la decisionecome previsto dall’Art. 5.6) e di garantire l’accesso al restodel documento come previsto dall’art. 5-bis, comma 4, secondo alinea.

Ai sensi dell’art. 18-bis, comma 1, Legge n. 241/1990 siresta in attesa del rilascio immediato della ricevuta cheattesti l’avvenuta presentazione dell’istanza completa di tutti i contenuti

Cordialmente