Cresce il mercato delle scommesse collegato agli eSports

cresce-il-mercato-delle-scommesse-collegato-agli-esports
(di Raffaele Dell’Aversana) –  Nell’evento virtuale Digital Summit di SBC svoltosi dal 27 aprile al 1° maggio si è discusso di un programma incentrato sulle sfide e le opportunità che l’industria del gaming deve affrontare alla luce delle “perturbazioni” causate alle imprese e alla società dalla pandemia Covid-19.
Con dati aggiornati a dicembre 2019, in Italia 350.000 persone seguono mensilmente eventi esports e 1.200.000 persone li seguono settimanalmente, con gli esports più diffusi quali Fifa e MotoGP.
Nel mondo si sono registrati ricavi per circa 1,1 miliardi di euro, con una crescita del 26,7% rispetto al 2018; circa l’82% degli introiti è arrivato dai diritti televisivi, dalla pubblicità, dalle sponsorizzazioni pari a 456,7 milioni di euro.
Gli spettatori mondiali nel 2020 arriveranno a 453,8 milioni (201,2 milioni appassionati e 252,6 milioni occasionali): i ricavi toccheranno gli 1,8 miliardi di euro entro il 2022 e 3,2 miliardi di euro entro il 2024.
Le principali aziende protagoniste degli esports hanno la loro sede legale negli Stati Uniti e in  Europa; quelle con un fatturato maggiore (considerando sponsorizzazioni, quote di revenue condivise con le leghe, merchandising, biglietti eventi pubblici, premi per le vittorie) sono Cloud9con 400 milioni di euro, team Solomid con 400 milioni di euro , team Liquid con 320 milioni di euro , Faze Clan con 240 milioni di euro , Immortals Gaming club con 210 milioni di euro .
Per il fondatore RTSmunity, Pavol Krasnovsky “…si può osservare una crescita del fatturato di oltre dieci volte rispetto allo stesso periodo (mese di aprile) dell’anno scorso, vediamo anche un enorme aumento del fatturato sulle piattaforme di scambio in quanto le società commerciali che di solito commerciano in sport tradizionali hanno iniziato a commerciare in esports, potrebbe essere sistemico il fatto che le persone siano molto a casa ma penso che terremo anche in futuro i giocatori conquistati nell’attualità”.